Crea sito

Globalizzazione e “Il tradimento” delle élite mondiali, una proposta di soluzione per voi

Globalizzazione, Immigrazione, Crisi economica, abbiamo una via d’uscita?

“Il tradimento” di Federico Rampini è il libro di questa settimana. Dopo aver tracciato un’immagine della situazione mondiale, tra ISIS, globalizzazione, potere delle oligarchie, Rampini tenta di proporre una soluzione.

L’innamorato, nei tarocchi, simbolo dell’indecisione tra amore e piacere, subisce “Il tradimento” delle élite.

Non voglio tediarvi più di tanto con la descrizione abbastanza catastrofica di Rampini sulla situazione globale, se volete saperle leggetevi il libro!

Passiamo invece alle proposte.

I pentiti della globalizzazione

Anche i grandi fautori del “libero mercato” come il Fondo Monetario Internazionale cominciano a rivedere le loro posizioni e ad analizzare

“cause e conseguenze della disuguaglianza nei redditi”. […]ha raccomandato i controlli sui movimenti di capitali, in certe situazioni di crisi: l’opposto di quel che predicava negli anni Ottanta e Novanta.

Le riforme da fare sono state proposte da tempo:

l’adozione di politiche coraggiose che salvino i benefici dell’apertura e riducano gli effetti collaterali negativi. I beni e gli investimenti devono circolare liberamente, ma bisogna rafforzare le reti di sicurezza sociali per offrire sostegno e nuove opportunità a coloro i cui posti di lavoro vengono eliminati

Perché allora queste riforme non si fanno? Secondo Rampini a causa delle lobby, dei cosiddetti poteri forti, che dettano le leggi ai governi locali.

Come costruire un’altra economia?

Sicuramente abbiamo bisogno che il fisco funzioni. Oggi punisce chi lavora che viene tassato più del capitale. Rampini propone di tassare i robot, chissà  cosa ne pensano le mie amiche che hanno acquistato il Bimby!  Se guardiamo l’Italia, riuscire a far pagare le tasse a tutti sarebbe un grosso passo avanti, pare che aumenterebbe il  PIL del 18%! C’è poi la questione delle grandi aziende che spostano le sedi nei paradisi fiscali; secondo molti, è concorrenza sleale alle piccole che non possono permetterselo, ma che spesso possono permettersi di fare una percentuale di lavoro in nero di cui sopra. Chi è senza peccato…

Salvare la democrazia

La democrazia è sempre più vittima di attacchi digitali, penso ai vari casi WikiLeaks (secondo alcuni sono pilotati dalla Russia? ), all’elezione di Trump. La disinformazione regna sovrana. Basta pubblicare una notizia perché diventi vera, e la smentita non ha mai la stessa risonanza.

Secondo Rampini la soluzione sta nell’informazione, in istituzioni come la

Columbia University Graduate School of Journalism. Una delle più antiche scuole di giornalismo […] La scuola prepara giovani di tutto il mondo a svolgere una funzione vitale in una società libera: trovare la verità in situazioni complicate, solitamente con poco tempo a disposizione e comunicarla al pubblico in modo chiaro e interessante.

Quello che possiamo fare tutti noi è negare ascolto alla calunnia. Diffidare sistematicamente la maldicenza, le teorie del sospetto, preferire chi porta visioni positive. Aggiungo: preferire chi porta soluzioni non problemi.

Come NationSwell , una società di digital media incentrata sull’innovazione e il rinnovamento, che identifica gli innovatori sociali che stanno sviluppando modi per risolvere i problemi più critici dell’America.

Perché leggerlo

Sicuramente perché propone delle soluzioni alla crisi in cui ci troviamo. Mi piace il messaggio che dipenda da ognuno di noi. Se ognuno comincia a rimboccarsi le maniche le cose si possono migliorare.

come diceva Jovanotti

io penso positivo perché son vivo e finché son vivo, niente e nessuno al mondo potrà fermarmi dal ragionare

Continuiamo ad usare il cervello!

Ancora una volta non mi resta che augurarvi

Buona Lettura!

Pubblicato da angelaserra

Sono un'ingegnera aerospaziale, appassionata di innovazione e sostenibilità. Sono esperta in tecniche di riduzione costi, come Action Work Out (AWO) e TRIZ (Teoria della soluzione inventiva dei problemi), mi occupo di Turbine a Gas da circa 6 anni. Amo lavorare in gruppo, condividere e fare rete con le persone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *